2 Followers
5 Following
TsukiHoshi

Barbaggianate

http://barbaggianate.blogspot.it/
I write about books, videogames, crochet and all the gibberish things thats comes in my mind (hence, the name of the blog).

L'importanza di chiamarsi Cristian Grei (Youfeel): L'amore è un gioco. Ti va di giocare con me? (Italian Edition)

L'importanza di chiamarsi Cristian Grei (Youfeel): L'amore è un gioco. Ti va di giocare con me? (Italian Edition) - Chiara Parenti Recensione completa sul mio blog

La copertina.
No, mi dispiace, non è il genere di copertine che mi piace xD
Passo.

La storia.
Non so... l'ho letta volentieri, come tutte le storie di Chiara ma questa volta l'ho sentita un po' sottotono. Non è stata una storia così esilarante come "Con un poco di zucchero" (di cui ho fatto la recensione, se vi interessa) ma, allo stesso tempo, è stata una storia che mi ha commossa.

Cavalcando l'onda del successo delle 150 sfumature, Chiara ha intessuto la sua storia sul "what if" di un Cristian Grei italiano, insicuro, ipocondriaco, con grossi problemi di ansia da prestazione proprio a causa del suo nome e la cui stanza dei giochi non è altro che la caverna del vero nerd: playstation, xbox, action figures e chi più ne ha più ne metta.
Giovane e sexy ma con una paura spropositata verso qualsiasi cosa che possa essere infettiva o dolorosa, il nostro Cristian lavora come becchino a Prato.
Ha come migliore amica un medico di nome Antonella Stasi (la controparte di Anastasia Steel) alla quale ha appioppato il soprannome "Tony".
Loro, assieme, sono una coppia bellissima e affiatata ma nessuno dei due vuole rovinare la loro amicizia dichiarandosi.
Ma quando i due si avvicinano in modo molto più che intimo, qualcosa si rompe e Antonella decide di partire il giorno successivo per tornare a casa, in America, dal Primario (il padre, anche lui medico).
Cristian si chiede il perché di questa improvvisa partenza e tenta di farle cambiare idea inseguendola in aeroporto ma qualcosa va storto e sembra tutto perduto per sempre.
Ora Cristian capisce che tutto ciò di cui ha bisogno è Antonella ma come può riportarla indietro? E, soprattutto, Antonella vorrà tornare indietro?

Tra malattie inventate, ferite mai chiuse, una fidanzata cinese, gelosie represse e un'automobile schiacciata sotto il peso di una caduta, i nostri protagonisti cercano di vivere la loro storia senza viverla davvero.
Riusciranno i nostri eroi, con un oceano a separarli, a riavvicinarsi?