3 Followers
5 Following
TsukiHoshi

Barbaggianate

http://barbaggianate.blogspot.it/
I write about books, videogames, crochet and all the gibberish things thats comes in my mind (hence, the name of the blog).

Gala Cox - Il mistero dei viaggi nel tempo (Fanucci Narrativa)

Gala Cox - Il mistero dei viaggi nel tempo (Fanucci Narrativa) - Raffaella Fenoglio

4.5 stelle

RECENSIONE COMPLETA SUL MIO BLOG

La storia che Raffaella ci racconta, in questo bel tomone da quasi 500 pagine, è la storia di Gala, una quattordicenne che vive in una grande e antica villa, un po' spaventosa da fuori ma che, dentro, racchiude cose strabilianti.
Gala vive assieme ai genitori, Sam e Orietta, e a due... inquilini: Matunaaga, lo spirito di un indiano e Ildegarda di Bingen, lo spirito di una monaca. Sì, avete letto bene: spiriti!
La madre Orietta infatti è una medium e le capita spesso di richiamare spiriti che poi se ne vanno... ma qualcuno decide di rimanere :)
Il padre Sam (al quale è molto legata), invece, è un inventore noto nel campo che, da qualche mese ormai, è scomparso e nessuno sa né dove sia né se ritornerà mai.
Gala quindi vive le sue giornate fra un battibecco con la madre, la tristezza di non aver notizie del suo adorato padre e la disperazione di aver perso la sua migliore amica, Nadia, in un incidente... ma sempre consolata dalla sua super-tata Matunaaga.
Fino a quando Nadia non ritorna. E allora per Gala cambierà tutto e le sue certezze si sgretoleranno.
Gala dovrà, non solo risolvere il mistero della scomparsa del padre, ma anche aiutare l'amica Nadia a risolvere il suo problema e fermare il terribile assassino Black Coat che tanto spaventa le ragazze nella Londra del 1889. Perché Nadia ora vive lì, in quel luogo e in quel tempo.
Strano, eh? No, per nulla ;)
In questa storia troverete entità soprannaturali, azione, inseguimenti, amicizia, misteri, macchinari strani, orologi, vapore, eredità nascoste, rapimenti, cattivi molto cattivi, buoni molto buoni, tè e torte. Ma anche un po' di sentimento, che non guasta mai ;)
Lo stile di scrittura è assolutamente scorrevole e si legge volentieri, nonostante spesso ci siano spiegazioni e terminologie tecniche. Si nota che l'autrice ha fatto ricerche sugli argomenti che tratta ;)
Ho riscontrato un ritmo nella narrazione un po' più pacato all'inizio ma, superata la metà, si fa più veloce. E preparatevi ai colpi di scena!
Ci sono alcune cosette lasciate un po' in sospeso ma posso tranquillamente dire che, alla fine, ogni cosa ha il proprio incastro perfetto.

L'unica cosa che mi è sembrata scritta in velocità e che ha stonato nell'insieme, è stato l'epilogo della "resa dei conti"... diciamo la parte dopo il cosciotto di pollo al sugo (non specifico niente di più per non spoilerare!).
Se avete letto il libro, fatemi sapere cosa ne pensate di questo punto in particolare :P